Santa Caterina dello Ionio, il Consiglio direttivo del circolo Arci “I gabbiani” resta in carica per un altro anno

Santa Caterina dello Ionio, il Consiglio direttivo del circolo Arci “I gabbiani” resta in carica per un altro anno

Consiglio direttivo arricchito dall’ingresso in squadra di Girolima Benavoli, Franco Schipani e Giuseppe Criniti, ma prorogato fino a dicembre 2023. È la scelta ufficializzata nel corso dell’ultima assemblea associativa dal Centro di aggregazione sociale Aps “I gabbiani” di Santa Caterina dello Ionio, comune del Soveratese. La convocazione a ridosso delle vacanze natalizie si è resa necessaria proprio al fine di uniformare gli adeguamenti statutari a quelli adottati dall’Arci nazionale nel corso del congresso che si è svolto a Roma dal primo al 4 dicembre scorsi.

Ai lavori, presieduti dal presidente del Circolo Gianni Aversa, hanno preso parte anche il numero uno di Arci Calabria, Beppe Apostoliti, e la vicepresidente del Comitato territoriale di Catanzaro, Diana Costanzo. Inevitabile il confronto sulla definizione dei termini della carica di presidente del circolo che per statuto ha una durata quadriennale. Tecnicismi a parte, però, anche l’ultima assemblea dei soci del Centro di aggregazione sociale “I gabbiani” si è trasformata nell’ennesima occasione di bilancio e rilancio di un sodalizio che a Santa Caterina dello Ionio opera ormai da 30 anni. 

Fortemente voluto da Bruno Severino, nel lontano 1992, il Centro rappresenta ancora una fucina di attività in grado di «determinare crescita e sviluppo». A rimarcarlo proprio il presidente fondatore che, dall’alto della sua esperienza trentennale, ha sfruttato il momento assembleare per sottolineare l’importanza di «interagire con l’amministrazione comunale» senza perdere l’occasione di spronare i giovani a un sempre maggiore impegno sociale. Sullo sfondo una continuità amministrativa della quale è apparso particolarmente soddisfatto il presidente regionale di Arci Calabria. Proprio da Santa Caterina dello Ionio Beppe Apostoliti ha d’altronde evidenziato l’importanza di «un momento caratterizzato – ha spiegato – da nuovi progetti e opportunità da intraprendere». Orgoglioso delle iniziative portate avanti in questi anni il leader regionale dell’Arci ha ricordato come esperienze del calibro di “Time to Care” e “La cultura è la cura” abbiano inciso significativamente nei bisogni della comunità. 

Crescere e migliorare insieme la mission confermata di un circolo che nell’ultima assemblea associativa ha pure preso atto dei dati di bilancio della “Festa dell’anziano” che si è svolta lo scorso 17 agosto e che il presidente Gianni Aversa ha archiviato nel fascicolo delle iniziative caratterizzate da risultati economici molto positivi. Con il vento in poppa, pertanto, il Centro “I gabbiani” ha chiuso il 2022 consegnando ben due riconoscimenti speciali: uno al socio più anziano, Domenico Guarna, l’altro proprio al presidente fondatore Bruno Severino. Tanta, dunque, l’emozione suscitata tra i presenti da una serata trascorsa tra riflessioni e bilanci, ma conclusa dal consueto “Spacca e mangia”, il momento che tra musica e dolci della tradizione locale rimarca sempre la mission sociale di un circolo Arci che vive di aggregazione e condivisione.

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.