Progetto Images: due dirigenti di Arci Cosenza tra i manager partecipanti

Progetto Images: due dirigenti di Arci Cosenza tra i manager partecipanti

Tra i 72 dirigenti europei di Enti del Terzo Settore che prenderanno parte al progetto IMAGES – I Manage And Empower My Skills ci sono anche due dirigenti di Arci Cosenza: il presidente Silvio Cilento e la segretaria Rosaria Alessia Buffone.

Il progetto sarà attuato contemporaneamente in Italia, Spagna, Francia, Germania e Belgio. Tra gli organizzatori c’è Arci APS (capofila del progetto), il Forum del Terzo settore, l’Università di Roma TreLigue de l’enseignementSecour populaireSolidar FoundationBupnetLiga Espanola de la educacion y la Cultura Popular.

Il progetto IMAGES può contribuire alla costruzione della mia identità, offrendomi la possibilità di approfondire dove necessario e di apprendere il non appreso attraverso riflessioni condivise, partecipate e strutturate.

Silvio Cilento

Prendere parte al percorso di Images mi permetterà di dare una forma e una visione europea al ruolo dirigenziale che ricopro nel Terzo Settore, definendolo più specificatamente. Ciò favorirà una maggiore attenzione verso la stimolazione delle potenzialità del mio territorio.

Rosaria Alessia Buffone

IMAGES è un progetto di ricerca-azione che ha per obiettivo quello di valorizzare le competenze di una delle figure chiave del settore no-profit attraverso l’elaborazione del Repertorio europeo delle competenze di un responsabile locale di un Ente di Terzo Settore (ETS). Non tutti i paesi dell’UE hanno sviluppato i profili delle competenze specifici per questo settore, nonostante il terzo settore sia uno degli ambiti in continua espansione a livello europeo sia per PIL prodotto che per numero di occupati. In questo quadro, i volontari rappresentano l’architrave di questo sistema, ma sono i responsabili delle strutture locali ad avere il ruolo fondamentale in termini di governance: il loro operato si divide tra coordinamento di attività, gestione e amministrazione, e incide di fatto sui processi democratici attuati dal basso nel promuovere la democrazia partecipativa e quella economica. Nel progettare questa iniziativa è stato preso come modello la figura del Presidente e del dirigente di circolo Arci.

L’idea di IMAGES è quella di individuare le competenze importanti per un dirigente di associazione, siano esse frutto di studi o risultato dell’esperienza sul campo con particolare attenzione alla messa in evidenza delle competenze acquisite sul campo nell’esercizio del ruolo.

Il progetto mira a costruire un profilo europeo di dirigente base del terzo settore, oltreché proporre una formazione per i Counselors, professionisti che intervengono come figure chiave per l’accompagnamento al riconoscimento delle competenze.

Le attività previste dal progetto sono partite dall’analisi dello stato dell’arte del processo della convalida in questo settore nel contesto europeo (IO1). La ricerca proseguirà con l’individuazione di un campione di 72 responsabili in qualità di partecipanti a focus group e interviste in profondità, per identificare elementi di analisi necessari per le fasi successive del progetto. Al fine di avviare la fase di sperimentazione e produrre 72 documenti di validazione (IO3) è necessario individuare counselors con una expertise specifica relativa al Terzo settore in grado di accompagnare correttamente i partecipanti nell’identificazione delle loro competenze. Per questo motivo il partenariato pubblicherà un MOOC (IO2) per fornire una formazione specifica.

Il progetto è realizzato, a livello italiano, in collaborazione con Forum del Terzo Settore e Università Roma 3. Grazie alla presenza dell’ateneo romano sarà possibile arrivare al documento di validazione delle competenze. Il principale risultato atteso è quello di pervenire alla definizione di strumenti basati su un approccio metodologico scientifico per individuare le competenze che caratterizzano un responsabile di un ETS che opera a livello locale.

Il progetto si propone altresì di raggiungere i seguenti risultati:

  • Promuovere un innovativo processo metodologico bottom-up grazie al quale sarà possibile dare voce alla società civile nei dibattiti dell’UE sulla convalida delle competenze acquisite che sia complementare alle attività svolte dal CEDEFOP, dal Consiglio e dalla Commissione;
  • Contribuire a sviluppare riforme di sistema, come la definizione di strategie di apprendimento permanente e i quadri nazionali di qualificazione. A livello dell’UE, aver incentivato in parte il perseguimento dell’obiettivo dell’UE di rafforzare un profilo di competenze nel terzo settore ed integrare gli strumenti dell’UE (es. EQF/EUROPASS) in un settore non ancora pienamente sviluppato.

Segui la Pagina Facebook Images E+ Project

Condividi questo articolo:

Arci Cosenza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.