Cos'è l'ARCI

Siamo una grande associazione culturale e di promozione sociale. Centinaia di migliaia di socie e soci e tantissime associazioni, circoli, case del popolo, società di mutuo soccorso in tutta Italia

Ci occupiamo di

Promuovere iniziative, campagne e progetti in diversi settori. Scopri subito come associarsi o come aprire un circolo

Diventare Socio

Più facile di quel che pensi, scopri quanto è facile diventare socio e quali sono i vantaggi e le convenzioni pensate per te

Aprire un circolo

Sei interessato ad aprire un circolo? Siamo qui per rispondere a tutte le tue domande e per sostenerti in tutto il tuo percorso

Statuto

Possono aderire all’ARCI associazioni e persone che si riconoscono nelle regole del nostro Statuto

Ultimi Progetti

Siamo circoli e associazioni in cui ogni giorno le persone si incontrano, condividono idee e passioni, si divertono e si impegnano per un mondo più giusto. Promuoviamo cultura, socialità, diritti, solidarietà, partecipazione, democrazia.

Ultime Notizie

Siamo schierati dalla parte della pace, dei diritti, dell’uguaglianza, della solidarietà, del libero accesso alla cultura, della giustizia sociale, dei valori democratici.

Lamezia Terme – Fare promozione sociale nel nome di Davide Caserta

L’associazione Lametina nata per onorare la memoria del giovane scomparso nel 2012 a seguito di un tragico incidente stradale, entra nel vivo. Onorare la memoria di Davide Caserta dando voce a chi vive momenti di difficoltà. È la mission dell’associazione Lametina che porta il nome del giovane scomparso, ormai dieci anni fa. Sullo sfondo la voglia di fare promozione sociale emersa in maniera inequivocabile durante la riunione che il comitato direttivo ha tenuto al Chiostro Caffè letterario San Domenico.

“Tante e variegate le finalità – rendono noto – già ascritte in agenda da un’associazione decisa a conquistare il ruolo di presenza viva e costante nel territorio di Lamezia Terme, ma in senso più largo anche sull’asse che corre tra la città che rappresenta il cuore della regione e il capoluogo calabrese. È in tale contesto, d’altronde, che si inserisce l’interesse dei ragazzi che per partecipare all’incontro sono arrivati a Lamezia Terme direttamente da Catanzaro. E ora che idee e proposte sono state poste sul tavolo della discussione non resta che attendere per conoscere gli sviluppi delle valutazioni di merito che saranno compiute in maniera organica con il sostegno dell’Arci. Un’analisi accurata sarà, in effetti, svolta dalla presidente dell’associazione, Caterina Caserta, e dal suo vice, Monica Ammendola, in totale sinergia con gli altri membri del direttivo e con i soci dell’Aps. Di scena direttamente l’Arci Calabria perché il sodalizio “Davide Caserta” ha aderito in pieno alla filosofia dell’associazione ricreativa e culturale italiana”.

Da qui, informano: “la presenza del presidente calabrese, Giuseppe Apostoliti: volto noto di quel Terzo settore che punta da sempre su una progettualità davvero in grado di mettere al centro i bisogni. Con lui, a rimarcare la presenza Arci, c’erano anche il presidente del comitato territoriale di Lamezia Terme, Ivan Falco D’Urso, il numero uno dell’Arci Servizio civile regionale, Antonio Scaramuzzino, e l’esponente di Arci Calabria Gennaro Di Cello”.

Il legame tra associazione “Davide Caserta”, Arci e Terzo settore appare dunque naturale e inevitabile. L’obiettivo “del gruppo di promozione sociale deciso a conquistare la scena Lametina è d’altronde quello di coltivare la capacità di essere propositivi e inclusivi in un territorio dove progettualità e sinergia sono le due imprescindibili leve di quell’efficacia che passa dal soddisfacimento dei bisogni”.

Secours Populaire Français in visita a Riace.
Obiettivo comune: lotta alla discriminazione

Quattromila chilometri in tre giorni, da Parigi a Riace, per conoscere il modello di inclusione made in Calabria ormai famoso in tutto il mondo. È questa la mission targata “Secours Populaire Français” che ha avuto inizio giovedì 5 maggio e si è conclusa sabato 7 maggio, all’insegna di una trasferta tesa a portare nel cuore del Sud Italia l’organizzazione senza scopo di lucro che in Francia è leader indiscussa della lotta senza quartiere alla povertà e alla discriminazione.
Sullo sfondo la sinergia tra ARCI, ARCS Culture Solidali e Secours Populaire Français.
Della delegazione, accolta all’aeroporto di Lamezia Terme dal presidente di Arci Calabria, Beppe Apostoliti e Filippo Sestito, fanno parte il presidente di ARCS Culture solidali, Gianluca Mengozzi, la segretaria generale di Secours Populaire, Henriette Steinberg, la componente della direzione nazionale e responsabile della regione SUD Rosa Maria Papi, l’esponente del servizio di comunicazione, Pierre Lemarchand, e il tesoriere nazionale dell’organizzazione, Mario Papi.


Alle 18 del 5 maggio ha avuto luogo l’incontro con Mimmo Lucano e la visita al “Modello Riace”, il porto sicuro di approdo per rifugiati e profughi simbolo di umanità e pace. Il giorno successivo, la delegazione ha toccato con mano le pratiche di inclusione visitando la cooperativa sociale “Nelson Mandela”, modello concreto di lavoro e integrazione per migranti ed ex detenuti.

Consapevoli dell’importanza della cultura in tutti i processi di inclusione, abbiamo accompagnato nel pomeriggio gli ospiti all’inaugurazione della biblioteca per ragazzi di Riace, per spostarci subito dopo al “Villaggio Globale” per dei laboratori e delle attività ludiche e di animazione per i bambini del paese, già in fermento per scartare i regali portati dalla delegazione.

La serata si è conclusa alle ore 21, c/o il circolo Arci di Santa Caterina sullo Jonio “I Gabbiani”, dove Il Presidente Gianni Aversa ha accolto la delegazione per uno scambio di esperienze culturali e una degustazione di prodotti enogastronomici.

Un programma ricco di eventi che ha rafforzato ancor più la sinergia tra le nostre organizzazioni e porrà sicuramente le basi per future collaborazioni in Italia e in Francia, per dire ovunque basta alla discriminazione.