Cos'è l'ARCI

Siamo una grande associazione culturale e di promozione sociale. Centinaia di migliaia di socie e soci e tantissime associazioni, circoli, case del popolo, società di mutuo soccorso in tutta Italia

Ci occupiamo di

Promuovere iniziative, campagne e progetti in diversi settori. Scopri subito come associarsi o come aprire un circolo

Diventare Socio

Più facile di quel che pensi, scopri quanto è facile diventare socio e quali sono i vantaggi e le convenzioni pensate per te

Aprire un circolo

Sei interessato ad aprire un circolo? Siamo qui per rispondere a tutte le tue domande e per sostenerti in tutto il tuo percorso

Statuto

Possono aderire all’ARCI associazioni e persone che si riconoscono nelle regole del nostro Statuto

Ultimi Progetti

Siamo circoli e associazioni in cui ogni giorno le persone si incontrano, condividono idee e passioni, si divertono e si impegnano per un mondo più giusto. Promuoviamo cultura, socialità, diritti, solidarietà, partecipazione, democrazia.

Ultime Notizie

Siamo schierati dalla parte della pace, dei diritti, dell’uguaglianza, della solidarietà, del libero accesso alla cultura, della giustizia sociale, dei valori democratici.

ARCI Paeseggiando – MADRE TERRA: etica della cura come responsabilità personale e collettiva

Arci Paeseggiando presenta il primo dei Convegni previsti all’interno del Progetto “MANGROVIE – Rigener-Azioni e Sinapsi”. Il Convegno “MADRE TERRA: etica della cura come responsabilità personale e collettiva” si terrà il 12 febbraio 2023, a partire dalle 17:00, presso la Sala Ricevimenti PERLA dell’ESARO – C.da Pauciuri di Malvito (CS).

ETICA, un concetto vasto e complesso che viene spesso associato alle dottrine filosofiche che nulla hanno a che vedere con la vita reale ma non è così. Verranno evidenziati gli aspetti concreti, pratici e utili con riguardo soprattutto all’#etica ambientale. Ormai da troppi anni, davvero tanti, ci comportiamo come se gli allarmi che vengono lanciati sulle condizioni del nostro pianeta non ci riguardassero.

Ne siamo certi? Cosa può fare ciascuno di noi per evitare danni che rischiano di diventare irreversibili? Scopriamolo insieme!

Seguirà Cena conviviale presso la stessa Sala Ricevimenti Perla dell’Esaro”. La partecipazione al Convegno non è subordinata alla partecipazione obbligatoria alla Cena.

Potrete decidere di partecipare al solo Convegno o proseguire la serata con noi partecipando alla Cena per la quale però è richiesta prenotazione.

La partecipazione alla Cena, nello spirito che ci muove, vuole essere un momento per coloro che desiderano proseguire la serata all’insegna della #aggregazione ,del #confronto, della #convivialità e dell’#allegria, offrendo nello stesso tempo, per chi dovesse venire da fuori, anche un punto di riferimento per cenare prima di rientrare.

Il è stato concepito come la nostra #tradizione suggerisce: senza antipasti, un primo accompagnato dalle costine di maiale, piatti di mezzo e, per concludere, frutta secca ed è stato redatto nel nostro dialetto stretto in ossequio alla nostra #memoria e #identità più profonda. I vini sono quelli delle #Tenute Mirabelli. Scopri il menù!

Per info e prenotazione:

Marisa: 342 8022479 anche tramite Whatsapp

Luigi: 347 5746607

Luca Crivella

ARCI COSENZA PORTA 600MILA EURO SUL TERRITORIO COSENTINO CON 12 PROGETTI

Cosenza, lì 26/01/2023

Si è tenuta oggi, 26 gennaio 2023, presso la Sala degli Stemmi della Provincia di Cosenza (Piazza VX marzo) la Conferenza Stampa di presentazione d dei Progetti vincitori dei Circoli di ARCI Cosenza del Bando Sostegni art. 72 e art. 73 del Terzo Settore finanziati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Calabria. L’insieme dei progetti prevedono un finanziamento di 600mila euro su 10 territori provinciali coinvolti.

I circoli in questione sono 7 su 19 attivi attualmente a Cosenza e Provincia, di cui vediamo qui oggi i referenti e/o presidenti/presidentesse. Lo stesso Comitato Arci Cosenza rientra all’interno della lista delle associazioni i cui progetti sono stati finanziati dal Bando. Si aggiungono a questi altre realtà alcune associazioni socie, raggiungendo così il numero di 12 progetti approvati e finanziati.

La moderatrice della Conferenza, Rosaria Alessia Buffone – Segretaria e Responsabile della Comunicazione per ARCI Cosenza, ha moderato la conferenza stampa che visto protagonisti i referenti dei Circoli di ARCI Cosenza, i quali hanno raccontato le azioni previste dai propri progetti. Erano presenti il Presidente del Comitato Provinciale ARCI Cosenza, Silvio Cilento, il quale ha presentato le linee guida del progetto “Community Diversity”; Giuseppe Pagliaro, Presidente di ARCI Kirone con il progetto “Co-Senza Stress”; Luigi Lembo, Segretario di ARCI Paeseggiando con il progetto “MANGROVIE: Rigener-azioni e Sinapsi”; Maria Rosa Vuono, referente per ARCI Aprile e ARCI Mediaterronia con i rispettivi progetti “Music is the Power” e “Social Tv: dibattiti e discussioni sociali”; Francesco Stumpo per Il Ritrovo con il progetto “Ritrovarci”; Francesco Spezzano, presidente di Hello Music Academy con il progetto “Giovani Promesse Città di Acri”; l’associazione Le Rose di Gerico con il progetto “Generiamo Inclusione”.

 Durante l’incontro si è sottolineata l’importanza degli obiettivi generali proposti dai vari progetti che si rifanno ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030 di sviluppo sostenibile basati sulle tre dimensioni (ambientale, sociale, economica) e caratterizzate dallo sviluppo di un welfare territoriale generativo, finalizzato all’implementazione delle relazioni di comunità, con le quali è possibile scambiarsi esperienze e buone prassi, ma soprattutto di agire condividendo analisi, valutazioni, progettualità e risorse in una logica di sviluppo includente di matrice multilivello.

Nel particolare, i progetti dei circoli ARCI Cosenza mireranno ad attività che permettano di raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze; rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili; assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; porre fine ad ogni forma di povertà; fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti. Ciò che è emerso in questa fase di avvio delle attività progettuali è una complessa burocrazia che viene chiesta alle ODV e APS che si potrebbe snellire e rendere più accessibile

La conferenza stampa si è conclusa con l’invito della Segretaria di ARCI Cosenza verso le comunità cosentine alla partecipazione degli incontri e delle attività previste dai progetti con l’augurio da parte del Presidente e di ARCI Cosenza verso l’intera rete associativa ARCI del territorio affinché possano continuare nell’impegno e nel lavoro sociale e culturale che da anni ormai già svolgono.